Denti e dieta

Denti che dondolano
2 Dicembre 2019
Show all

Denti e dieta

C’è una stretta relazione fra alimentazione e denti. Alimentarsi in modo scorretto e disordinato può favorire l’insorgenza di carie e malattie gengivali di diversa pericolosità.

La nostra bocca è un delicato ecosistema e, per mantenerlo nel migliore equilibrio, necessita di una paziente e costante igiene quotidiana; altresì bisogna prestare attenzione a ciò che mangiamo.

In media mangiamo tre-quattro volte al giorno. Si introducono così acidi residui dagli alimenti e dalla fermentazione batterica fisiologica del cavo orale che tendono ad aggredire lo smalto del dente.

Tra i CIBI AMICI merita il primo posto il latte ed i suoi derivati, che contengono Calcio. Esso è essenziale, oltre che per le ossa, anche per rinforzare lo smalto.

Le fibre contenute in frutta e verdura tendono a detergere gli acidi ed enzimi dannosi, stimolando la produzione di saliva.

Nei CIBI DANNOSI emergono i carboidrati perché i batteri nocivi presenti nella nostra bocca si cibano di questi zuccheri producendo così quegli acidi dannosi per lo smalto.

Meglio scegliere prodotti con farina integrale.

Gli agrumi sono a contenuto decisamente acido e quindi potenzialmente dannosi, così come l’aceto e l’uva; un contenuto acido (acido ortofosforico) è contenuto nelle bevande Cola, anche se dolci (e quindi zucchero ancora).

Basta comunque sciacquare la bocca per ripristinarne la corretta acidità.

La ABITUDINE DANNOSA è sicuramente quella di continuare ad ingurgitare snacks  fuori dai pasti, davanti  al televisore o mentre si studia; così i denti rimangono esposti agli elementi dannosi per ore.

Bisogna quindi tenere una corretta alimentazione nei tempi e nei modi eseguendo sempre una corretta igiene orale che, bisogna dirlo, ci può assolvere da qualche peccato di gola.

Per approfondire questo discorso vi aspettiamo al Centro Dentistico Sarca.